Pyari Onlus


CENTRI DI APPRENDIMENTO PER BAMBINE – Girls Learning Centres

Garantire istruzione e protezione a giovani svantaggiate in India

Obiettivo

L’alfabetizzazione è lo strumento migliore per ridurre la povertà e favorire lo sviluppo umano, per superare la discriminazione di genere, i matrimoni precoci e il traffico di minori. Pyari Onlus organizza classi ponte per tutte bambine e ragazze che vivono in villaggi isolati e non frequentano la scuola.

Il progetto proposto, Girls Learning Centres, è complementare ai programmi sociali esistenti di Pyari a sostegno delle comunità rurali che vivono in villaggi isolati delle piantagioni di tè nel Bengala settentrionale. L’educazione delle ragazze economicamente svantaggiate è di fondamentale importanza per superare le emergenze sociali che affliggono intere comunità. Questo progetto garantisce l’istruzione elementare a tutte le bambine (dai 6 ai 14 anni) che nei villaggi più remoti non frequentano la scuola o che frequentano irregolarmente con l’obiettivo di iscriverle nelle scuole governative una volta raggiunto il livello appropriato di istruzione. Inoltre si intende sensibilizzare le ragazze e le loro madri riguardo life skills: pratiche alimentari e di igiene, salute sessuale e riproduttiva e infine prevenire il matrimonio precoce e il traffico di minori attraverso un meccanismo di protezione dei bambini basato sulle comunità e che coinvolge le famiglie e i governi locali.

Contesto sociale: il Nord Bengala confina con il Nepal, il Bangladesh e il Bhutan. Nei distretti del Bengala settentrionale l’industria del tè è la principale risorsa economica e la maggior parte della popolazione dipende dalle piantagioni per il loro sostentamento. A causa della crisi del tè indiana, molti giardini del tè chiudono o non lavorano a tempo pieno; di conseguenza, la principale fonte di reddito per la popolazione locale finisce.

La povertà, la mancanza di opzioni di sostentamento sostenibili, la mancanza di un ambiente protettivo, l’analfabetismo e un accesso inadeguato all’istruzione e all’assistenza sanitaria sono alcune delle cause alla base del traffico di bambini. Il Bengala del Nord è stato dichiarato l’area peggiore in India per quanto riguarda la violazione dei diritti umani, specialmente per donne e bambini. Secondo lo studio nazionale sull’abuso di minori in India (Censimento 2011), l’UNICEF e Save the Children UK riportano:

  • Il Bengala Occidentale è una fonte e punto di transito per la tratta di bambini.
  • 10 distretti del Bengala Occidentale sono stati identificati come le più alte aree di traffico di bambini nel paese.
  • 19.254 bambini sono scomparsi dal West Bengal in un solo anno, la più alta percentuale nel paese (di cui il 77% dei casi totali sono ragazze vendute come schiave domestiche e/o sessuali).

L’ignoranza porta all’incapacità di difendersi e contrastare gli abusi: le motivazioni che portano alla mancanza di consapevolezza sull’educazione e sui problemi di salute nei villaggi remoti sono:

– analfabetismo diffuso,

– mancanza di servizi educativi di base e assenza di scuole adeguate,

– un gran numero delle piantagioni di tè sono isolate e lontano dalle principali città,

– mancanza di strutture di trasporto adeguate,

– alcolismo diffuso tra i familiari / padri (questo problema causa violenze familiari e debiti).

– Povertà diffusa,

– Mancanza di consapevolezza e attitudine verso l’educazione per le ragazze,

– Il matrimonio precoce per evitare la dote o per ridurre il numero di membri della famiglia da nutrire,

– La cura della famiglia e il lavoro domestico,

– Discriminazione di genere da parte dei genitori (i ragazzi sono più incoraggiati a studiare),

Queste sono forti motivazioni per creare Centri di apprendimento per ragazze per garantire l’istruzione e la protezione alle ragazze che vivono in villaggi isolati.

 Pyari Onlus è una organizzazione non-profit fondata a Milano nel 2007. Opera in India in sostegno di bambini senza protezione e donne indigenti.

Obiettivi primari sono:

  • Protezione dell’infanzia: salvare e curare giovani vittime di abuso e schiavitù seguendo un programma sociale capace di prevenire l’azione dei trafficanti di minori e di riabilitare i bambini,
  • Women Empowerment: creazione di generatori di reddito e di crescita sociale per donne indigenti,
  • Salute e nutrizione per donne e bambini svantaggiati.

I progetti di Pyari sono programmi sociali sostenibili nel tempo, capaci di favorire la crescita delle comunità locali più povere affinché possano affrontare autonomamente le emergenze sociali quali la migrazione, la violenza e il traffico di minori; migliorare le condizioni igienico-sanitarie, la malnutrizione, l’estrema povertà.

I programmi di aiuto comprendono protezione, nutrizione, salute, educazione sanitaria, istruzione, formazione e sono integrati localmente attraverso la partecipazione della comunità.

Le zone d’intervento di Pyari sono le aree di confine e urbane del Nord Bengala e i villaggi delle piantagioni di tè, punti nevralgici di transito e di traffico illegale, abuso e vendita di bambini per lo sfruttamento sessuale e la schiavitù.

Pyari in lingua hindi significa amata.

I progetti attivi di Pyari

  • Casa Rifugio per Bambine vittime di abuso e schiavitù – dal 2009
  • Progetto di protezione del Bambino – Slum di Siliguri Nord Bengala– dal 2010
  • Centro Medico/Sanitario e clinica mobile per Donne e Bambini – Slum e aree rurali – dal 2011
  • Emergenza Sociale nei villaggi delle Piantagioni di Tè del Darjeeling Nord Bengala – dal 2013
  • Nutrimix Community – Progetto generatore di reddito per donne indigenti e per la diminuzione della malnutrizione – Dal 2015
  • Prevenzione del Traffico Minorile e Protezione dei Bambini – Aree di confine Nord Bengala – Dal 2016

Per saperne di più:
Pyari Onlus
Via Porlezza 16 – 20121 Milano
Tel. +39 348 6411464 e-mail: info@pyarionlus.org
www.pyarionlus.org


Aiutaci a realizzare il progetto Pyari versando il tuo contributo:

L’attività di Pyari è resa possibile grazie all’impegno volontario dei soci e di tutti coloro che versano un contributo. I fondi raccolti sono interamente utilizzati per la realizzazione dei progetti.

Dai l’opportunità ad un bambino di salvarsi dalla strada! Fai una donazione libera. Aiutaci ad aiutare!
Quota associativa 100€
Socio Sostenitore: con un contributo importante superiore ai 1.000€
Conto corrente bancario intestato a Pyari Onlus:
Banca Fineco
IBAN:  IT51H0301503200000003422986
BIC:
Banca ricevente (swift): UNCRITMM
Banca beneficiario: FEBIITM1

Per i bonifici dall’estero è necessario comunicare entrambi i codici BIC
riportati qui sopra.

Verrà rilasciata regolare certificazione valida ai fini fiscali
(Il contributo è deducibile ai sensi dell’art. 15 comma 1 lett. i/bis del TUIR)

 

Scroll to top